The Killing Days

The Killing Days: il killer dello zodiaco

Dal creatore di Demoni urbani, Simone Spoladori, ecco la nuova serie crime di Roger, The Killing Days, una serie antologica che ripercorrerà, in ogni stagione, una grande storia criminale.

La prima stagione è dedicata al killer dello zodiaco, il misterioso serial killer che nel 1969 semina il panico in California. La serie, però, ricostruisce minuziosamente anche il contesto storico di quell’anno incredibile, in cui tra Woodstock, l’uomo sulla luna, il Vietnam e il massacro di Cielo Drive, tutto cambia per sempre.

La voce narrante è di Chiara Francese. Il sound Design di Simone Pavan.


  • 06. Amici di penna

    Mentre il fantomatico Sam si rivela essere un mitomane, il killer continua la sua corrispondenza con il San Francisco Chronicle. Intanto, il leader delle Black Panther, Fred Hampton, il messia nero, viene brutalmente ucciso dall’FBI, mentre l’uomo bianco sbarca con l’Apollo 12 sul suolo lunare.

  • 05. Sono Stato Io

    Mentre l’America scende nelle strade di New York per protestare contro il Vietnam, Zodiac continua a colpire e a dominare l’opinione pubblica: il 22 ottobre del 1969, nel tv show di Jim Dunbar, ‘AM San Francisco’, telefona in diretta un uomo che dichiara di essee il killer dello Zodiaco.

  • 04. Genesi

    E se Zodiac non avesse iniziato a colpire alla fine del 1968? Se alcuni omicidi degli anni precedenti non fossero semplicemente occasionali e casuali, ma fossero il tragico prologo del suo grottesco piano criminale?

  • 03. Enigmistica

    Agosto 1969: in una nuova lettera al San Francisco Chronicle, il killer di Vallejo si firma come “lo Zodiaco”. Intanto, il movimento hippie celebra al tempo stesso il suo funerale e il suo apogeo, tra Cielo Drive e Woodstock…

  • 02. Man on the moon

    Buonasera a tutti. Quelle che stiamo per vivere tutti insieme gli abitanti della Terra, sono forse le ore più importanti di questo secolo. L’uomo sta per violare il primo mistero dell’universo, sta per compiere la prima tappa nell’esplorazione del Cosmo, sta per conquistare la Luna”.

    Con queste parole, alle 19.28 di domenica 20 luglio 1969, si dette ufficialmente il via alla lunga notte per seguire passo dopo passo il primo storico sbarco sulla Luna.

    Molti degli americani rimasti a terra, si ritrovano gli stessi problemi di sempre. Unica differenza? L’attenzione della nazione, per quei giorni abbandona la guerra del Vietnam, le proteste nei campus e i movimenti ncentrati sui diritti civili, i diritti delle donne, degli afroamericani e l’ambiente.

    Anche gli omicidi della West Coast sono svaniti dai media, almeno fino alla mattina del 31 luglio…

  • 01. Summer of ’69

    Prima metà del 1969, Stati Uniti: Nixon, Vietnam, Cambogia, il processo ai Chicago 7, i moti di Stonewall. Insomma, il mondo cambia a una velocità imprevista e con una violenza imprevedibile. La stessa violenza con cui, ancora a Vallejo, ai primi di luglio, un’altra coppia viene brutalmente assassinata da un killer misterioso.

  • 0. Introduzione: Santo Natale

    Vallejo, 20 Dicembre 1968. Mentre le televisioni degli americani sono tutte sintonizzate sul lancio dell’Apollo 8, che dovrebbe rilanciare la corsa allo spazio, Betty Lou e David escono per il loro primo appuntamento. Sarà l’ultima sera della loro vita.