Camilla Colucci

1 Album 4 Tracks
Camilla Colucci, 27 anni, Psicologa, rappresenta la quarta generazione di una famiglia di imprenditori che operano nel mondo della Green Economy. Camilla porta con sé la carica innovatrice della sua generazione che si esprime nella passione per la sostenibilità ambientale e nella fiducia che un cambio di paradigma, capace di innescare innovazione e generare efficienza, sia non solo auspicabile ma anche possibile.
  • 15. La vita sulla terra

    Il tema dell’uso sostenibile del nostro ecosistema è fondamentale per il futuro del pianeta e degli esseri viventi. Rappresenta il quindicesimo goal da raggiungere entro il 2030. In particolare, quando si parla della sicurezza e della salute umana, le foreste sono un elemento essenziale.
    Camilla Colucci ne discute con Giorgio Vacchiano, ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l’Università Statale di Milano.

  • 14. Preservare le risorse marine

    L’acqua non è solo uno degli elementi primari sul pianeta, ma è anche una risorsa sostenibile. Gli oceani, infatti, assorbono circa il 30% dell’anidride carbonica prodotta dagli umani, moderando, così, l’impatto del riscaldamento globale sulla Terra. Che cosa stiamo facendo e che cosa dobbiamo fare per conservare quel che ci rimane di questo tesoro e per cambiare le nostre abitudini?
    Camilla Colucci ne discute con Jenny Ioannou, communication manager di Healthy Seas, ong che raccoglie dai fondali marini le reti da pesca abbandonate per favorirne il recupero e il riciclo, e con Elena Marro, project manager della Sessione internazionale 2021 del Parlamento europeo giovani.

  • 13. Combattere il cambiamento climatico

    Il tredicesimo goal dell’Agenda 2030 riguarda la promozione di azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico. Qual è il contributo che i singoli cittadini possono dare a questa causa fondamentale per il XXI secolo? Camilla Colucci ne discute con i suoi ospiti, Piero Pelizzaro, Chief Resilience Officer per il Comune di Milano, ed Elena Marro, project manager dell’associazione internazionale di Milano del Parlamento Europeo dei Giovani.

  • 12. Produzione e consumo sostenibili

    Vi siete mai domandati, soprattutto in periodo di saldi, quanto possa pesare sull’ambiente lo shopping compulsivo a cui spesso ci abbandoniamo? La cosiddetta fast fashion presuppone rapidità in ogni fase del ciclo di ideazione, produzione e consumo, mantiene bassi i prezzi ma ha costi altissimi in termini ambientali e di sostenibilità.
    Camilla Colucci, founder di Circularity, ne discute con Karina Bolin, presidente di Humana, e con Irene Ivoi, designer di strategie circolari.