Gabriele Caldieron

1 Album 3 Tracks

Giornalista pubblicista tessera odg 176171, specializzato nel mondo sportivo. Lavora per Football Data, agenzia di statistica calcistica a livello Nazionale. È opinionista nella trasmissione regionale più vista in Toscana “A tutto gol” con Giorgio Micheletti su Toscana TV, direttore di www.labaroviola.com e co-fondatore di www.storiedipremier.it e www.ilcalciolatino.it. È Responsabile Comunicazione della Rondinella Marzocco e Social media manager per CISL Toscana. Telecronista per il calcio dilettantistico regionale e basket nazionale di Serie B presso FirenzeViolaSuperSport. È soccorritore di livello avanzato per l’emergenza a disposizione del 118.

Storie di Premier
--
  • premier italians do it better calcio
    03. Italians Do it Better

    “Italians do it better” è la scritta di una maglietta che indossò Madonna nel video “Papa don’t preach” nel 1986. Da allora per noi italiani è diventato un marchio di fabbrica da esibire con orgoglio in qualsiasi occasione. Nel calcio sono in tanti gli italiani ad aver dimostrato che anche noi, tutto sommato, siamo bravi a tirare calci ad un pallone. Ne raccontiamo tre storie, quelle di Marco Negri, Fabrizio Ravanelli e Gianfranco Zola

  • storie-di-premier_la-maglia-numero-7
    02. La maglia numero 7

    Non tutte le maglie sono uguali. La numero 7 del Manchester United, ad esempio, pesa più delle altre. L’hanno indossata 4 magnifici campioni che hanno fatto la storia di Old Trafford: George Best, Eric Cantona, David Beckham e Cristiano Ronaldo. Questa è la loro storia con la maglia dei Red Devils.

  • 01. Il pallone sul grande schermo

    “Il gioco del calcio è una metafora della vita”, diceva Sartre.
    In questa prima puntata di Storie di Premier vi raccontiamo tre situazioni, molto diverse tra loro, che partono da un pallone e da un rettangolo verde, ma arrivano a delineare passioni e sentimenti universali, storie da film, che infatti sono approdate sul grande schermo: la storia di Brian Clough e della sua incredibile carriera, dell’Arsenal degli anni ’90 (visto da Nick Hornby) e dei Tons dei quartieri navali di Greenock, in Scozia.